lunedì 17 aprile 2017

Montefollonico, corso di acquerello "en plein air" 11/17 settembre 2017



Montefollonico, Torrita di Siena
immutevoli paesaggi rinascimentali
Corso di acquerello “en plein air”
 11/17 settembre 2017





Un piccolo borgo di pietra arroccato in cima a un colle al confine tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana; da qui lo sguardo immerso negli antichi paesaggi rinascimentali si perde verso l’infinito: sequenza di dolci colline degradano a oriente verso il Lago Trasimeno, il profilo di Montepulciano e la maestosa chiesa di San Biagio svettano a sud mentre Pienza città ideale domina verso ponente.
Qui circondati da un panorama immutevole si svolgerà il corso di acquerello “en plein air” dedicato alla pittura del paesaggio dal 12 al 17 settembre 2017





Programma


Lunedì 11 settembre, ore 15 presentazione del corso primi esercizi “en plein air”.
Ore 19 aperitivo di benvenuto. Cena in struttura convenzionata
Martedì 12 settembre, paesaggi dell’infinito da Montefollonico
Ore 20 cena in struttura convenzionata
Mercoledì 13 settembre, Montepulciano e il capolavoro rinascimentale di Sangallo il Vecchio: il santuario di San Biagio.
Ore 20 cena in struttura convenzionata
Giovedì 14 settembre, antiche pietre, torri e giardini a Montefollonico
Ore 20 cena libera
Venerdì 15 settembre, Pienza citta ideale rinascimentale
Ore 20 cena in struttura convenzionata
Sabato 16 settembre, i colori del paesaggio rinascimentale tra Val di Chiana e Val d’Orcia. Ore 18,30 mostra dei lavori realizzati durante il corso presso Palazzo Pretorio a Montefollonico. 20 cena in struttura convenzionata
Domenica 17 settembre, ultimi esercizi e correzioni ore 15 fine delle attività

 



QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

Euro 720, soggiorno di 7 giorni/6 notti in stanza singola
Euro 630, soggiorno di 7 giorni/6 notti in stanza doppia

La quota di partecipazione comprende:
N. 6 pernottamenti in stanza singola o doppia
N. 6 colazioni
N. 5 cene
N. 1 aperitivo (lunedì)
le lezioni del corso tenute da Lorenzo Dotti per l’intera durata del soggiorno.

La quota non comprende i pranzi al sacco, le spese  di  trasporto su richiesta dalla stazione (Arezzo o Chiusi) a Montefollonico e durante il corso se necessario, le bevande nei ristoranti e una sera libera (giovedì 14) e tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

Il corso è aperto a principianti ed esperti  disegnatori, di età superiore ai 14 anni.
Numero minimo di partecipanti 8 massimo 12.
La richiesta di iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo: lorenzodotti58@gmail.com    non oltre la data 20 giugno 2017.
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti  3334648829 
Per informazioni sulla logistica soggiorno: Cristina von Schweinichen, Tel.0577 669688 oppure 3393811105  crisguy1@gmail.com




LORENZO DOTTI. Nato a Torino il 7 giugno 1958; vive e lavora nella campagna torinese e nell’Isola di Capraia. Illustratore naturalista e acquerellista nel 2001 costituisce la Società di allestimenti museali e divulgazione scientifica “STUDIO ALCEDO”. Dal 2000 al 2010 docente di Disegno Naturalistico per il Corso di Laurea in Conservazione dei Beni culturali e ambientali presso l’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Dal 1990 insegna disegno naturalistico nei numerosi corsi tenuti in varie località italiane. Le sue illustrazioni sono apparse in numerosi libri di carattere naturalistico soprattutto ornitologico, orchidofilo e carnet di viaggio.

giovedì 13 aprile 2017

Orchidee del Piemonte, atlante-guida al riconoscimento



Orchidee del Piemonte
Atlante e guida al riconoscimento
D. Bombonati, L. Dotti, A. Isaja, A. Selvaggi
Edizioni Boreali 2017



Abbiamo attraversato il Piemonte in lungo e in largo consumando scarpe e scarponi e una coppa dell’olio bucata su uno sterrato da brivido in Val Maira, ma ne è valsa la pena: in trent’anni abbiamo imparato a conoscere il Piemonte ed ha apprezzarne i suoi ambienti così vari e ricchi di orchidee. Frutto di questo lavoro collettivo che ha coinvolto appassionati e botanici è l’atlante-guida “Orchidee del Piemonte”, un volume di quasi 300 pagine con una ricca iconografia di acquerelli, foto e carte di distribuzione delle 86 orchidee spontanee presenti in Piemonte.






Per pubblicarlo abbiamo deciso di optare per un progetto di autofinanziamento caricandolo sul  sito di crowdfunding Kickstarter.com (una piattaforma leader a livello mondiale per l'autofinanziamento).
Dal 10 aprile fino al 11 maggio potete entrare nel sito kickstarter.com e contribuire alla riuscita del nostro progetto di pubblicazione. Il gioco è semplice: vi basta accedere alla pagina qui sotto, dove potrete trovare informazioni sul libro, sugli autori, sul progetto. Iscrivendovi al sito e selezionando uno dei "pledge" (a vostra scelta) nella colonna a destra, vi impegnerete, in caso di riuscita della raccolta fondi, a contribuire al progetto. Noi vi faremo recapitare nei tempi indicati la "ricompensa" che avrete scelto. Se sarete numerosi il libro vedrà la luce e verrà prelevato dalla vostra carta di credito l'importo che avete scelto di impegnare per supportarci, altrimenti non vi verrà addebitato nulla, ma "Orchidee del  Piemonte" resterà un progetto non concluso. Quindi dateci una mano e fate pubblicità! E viva le orchidee!

Link a Kickstarter:
Orchidee del Piemonte su Kickstarter

 
 



Il LIBRO 

L'Atlante guida alle Orchidee del Piemonte sarà un volume di formato verticale 17x24 cm per un totale di 280 pagine tutte a colori. Il prezzo di copertina del libro sarà di 28 euro (scontato a 23 per coloro che sosterranno la nostra campagna).

The Atlas Guide to Orchideae of Piedmont will be a volume in a vertical format, 17x24 cm, with 280 pages, all in full colour. The cover price of the book will be 27 euros, discounted to 20 for those who have supported our campaign. 
 
 

 

mercoledì 12 aprile 2017

Concorso di Pittura Murale Estemporanea, Pecetto di Valenza (AL) 14 maggio




Concorso di Pittura Murale Estemporanea
"Il mare sulle colline"
Pecetto di Valenza (AL), 14 maggio 2017

Aree Protette del Po vercellese-alessandrino e il Comune di Pecetto di Valenza organizzano domenica 14 maggio 2017 il concorso di Arte Murale “Il mare sulle colline”. Dove oggi sorge l’insediamento di Pecetto di Valenza, con la sua Rocca affacciata su un panorama che abbraccia dalla pianura alle lontane montagne, in un tempo lontanissimo dell'Era Cenozoica tutto era ricoperto dal mare. In esso nuotavano organismi marini e pesci di specie oggi scomparse ma assai simili a quelle ancora viventi. I resti fossili si sono conservati per milioni di anni inglobati in una roccia particolare denominata “tripoli”. Il giacimento di Pecetto di Valenza per la peculiarità dei suoi sedimenti nel panorama del Miocene in area piemontese e per la ricca fauna a pesci, rientra a pieno titolo tra le località di rilevanza geo-paleontologica del Piemonte.

REGOLAMENTO
Tema e campo di gara 
Il tema del Concorso di Pittura Murale è “Il mare sulle colline” ispirato al mare che un tempo ricopriva la pianura padana e ai suoi abitanti che nuotavano tra le acque poco profonde del Mare Padano come il Pesce sciabola, il Pesce ago, il  Pesce palla, il Nasello, l’Alosa e il Pesce lanterna. I partecipanti lavoreranno tra le vie del centro storico  e presso l’area sportiva.

Tecniche pittoriche e supporti  
Sono ammesse tutte le tecniche pittoriche legate alla street-art e all’arte murale (spray, stencil, marker,  acrilici)  purché rappresentabili sul pannello messo a disposizione dal Comune del formato cm. 125 x 200. I pannelli messi a disposizione sono 20, saranno quindi ammessi al concorso le prime 20 iscrizioni regolarmente pervenute per mail al Comune entro la data del 12 maggio

 
Inizio e termine del concorso
I pannelli verranno consegnati ai partecipanti dalle ore 9 alle ore 9,30 del 14 maggio 2017 nella piazza del comune di Pecetto di Valenza, Piazza Italia 1. Le opere dovranno essere consegnate entro le ore 18,30 del medesimo giorno.




Iscrizione
L’iscrizione è GRATUITA e si effettua inviando il MODULO di ADESIONE  tramite e-mail all’indirizzo  protocollo@comune.pecetto.al.it  entro e non oltre la data del 12 maggio 2017                                          

Informazioni: tel. 0131940121,  protocollo@comune.pecetto.al.it 

Modulo di adesione



Premi:
A tutti i partecipanti verrà consegnato un attestato di partecipazione al concorso, e saranno assegnati a giudizio insindacabile della Giuria i seguenti premi:

 •1° classificato: € 400,00

•2° classificato: € 250,00

•3° classificato: € 150,00

Esposizione e premiazione
 La premiazione del concorso si svolgerà nella piazza del comune di Pecetto di Valenza alle ore 20, ove verranno esposte tutte le opere in gara.

Proprietà delle opere
Le opere che risulteranno vincenti rimarranno di proprietà degli organizzatori, le altre opere rimarranno di proprietà degli artisti.

Writers all'opera nell'edizione 2014 del concorso di pittura murale a Valmacca

sabato 8 aprile 2017

4° Festival delle Orchidee Selvatiche, Pecetto di Valenza



 
Festival delle Orchidee selvatiche
Pecetto di Valenza, 23 aprile 2017

Il Parco del Po vercellese-alessandrino e il Comune di Pecetto di Valenza organizzano per domenica 23 aprile 2017 il “Festival delle Orchidee selvatiche”.
 
 


Il luogo


Pecetto di Valenza è un borgo dal fascino antico ai piedi della sua Rocca, dalla quale si apre un paesaggio vastissimo sulla pianura chiusa dall’arco alpino. Su un modesto rilievo ad est del paese, il Bric Montariolo, è stata istituita nel 2012 dalla Regione Piemonte una Riserva Naturale per tutelare un mosaico di ambienti ad alta diversità biologica. In particolare prati aridi, radure e boschetti ospitano una decina di specie di orchidee, alcune delle quali rarissime.
Si tratta della prima riserva creata in Piemonte espressamente per tutelare le orchidee, un traguardo reso possibile dalla passione dell’ex sindaco Flavio e dall’interessamento e dal sostegno del Parco.




PROGRAMMA
domenica 23 aprile
DALLE ORE 9 ALLE ORE 19 - Mostra di acquerelli “Orchidee del Piemonte” del pittore naturalista Lorenzo Dotti.




ORE 10 – Ritrovo presso il Parking degli impianti sportivi e partenza per la passeggiata ad anello sul Bric Montariolo, della durata di 2 ore (consigliate scarpe da trekking). Nel corso dell’escursione, condotta da guide esperte, si sosterà ad osservare le orchidee spontanee e si farà conoscenza della loro straordinaria biologia. Alla sommità del Bric si giungerà  sul Belvedere dal quale si gode di una vista spettacolare. Quindi si farà ritorno al luogo di partenza.
 
ORE 12,30 – Pranzo presso la struttura dell’Area sportiva a base di prodotti locali a cura della Pro Loco di Pecetto di Valenza.




ORE 15,30  – Centro Culturale “Giuseppe Borsalino”

Presentazione del libro “Orchidee del Piemonte” Daniela Bombonati, Lorenzo Dotti, Amalita Isaja, Alberto Selvaggi, Edizioni Boreali 2017, il primo Atlante/guida dedicato al Piemonte, con tutti gli aggiornamenti più recenti sulla distribuzione delle 86 specie di orchidee spontanee piemontesi.                                                                                               
Mostra di acquerelli “Orchidee del Piemonte”  del pittore naturalista Lorenzo Dotti.

Visita guidata alla mostra “Il mare a Pecetto di Valenza” 
 

Visita libera per tutta la giornata alla Rocca e al Centro Culturale “Giuseppe Borsalino”
Per informazioni: tel. 0131940121 www.comune.pecettodivalenza.al.it
 
 
 
 

 
 

mercoledì 5 aprile 2017

Stage di legatoria e acquerello, Coniolo 8/9 aprile



Stage di legatoria e acquerello

Coniolo 8/9 aprile 2017

 
I quaderni di campo sono gli indispensabili compagni di viaggio degli artisti paesaggisti, veri protagonisti di tante uscite in natura, testimoni di belle pennellate all’aperto,  a dipingere paesaggi, architetture, nuvole, prati fioriti  e tanto altro. Sotto la guida di Lorenzo Dotti i partecipanti allo stage impareranno a rilegare il proprio Sketchbook (Quaderno di Campo), che verrà utilizzato durante la giornata di pittura  “en plein air” che si terrà a Coniolo il 9 aprile.




Materiale fornito ad ogni iscritto.

Occorrente per la rilegatura del Quaderno di campo di 48 pagine comprensivo di:

. Carta  da acquerello per il quaderno

. Cartone rigido per la copertina

. Pieghetta in legno artigianale

 

I partecipanti allo stage di legatoria dovranno procurarsi i seguenti materiali:

. Matita e squadretta

. Cutter (taglierina) con lama da 9 mm

. Confezione di colla vinilica da 250 gr.

. Ago da lana e filo robusto per cucire

. Stoffe e pelli assortite per la copertina

. Pennello piatto da pittura murale largo 25/30 mm

. Contenitore di plastica (tipo confezione gelato famiglia) per la preparazione

  della colla.

.Vecchi giornali

. Materiali per la pittura ad acquerello: pennelli, confezione acquerello, matita, gomma,

contenitore per l’acqua, seggiolino pieghevole per lavorare all’aperto,
 
 
Vista dal Belvedere di Coniolo
 
 
 
TECNICHE TRATTATE  Acquerelli, disegno al tratto a matita e drawing pen waterproof, matite acquerellabili.
 
 
PROGRAMMA
Sabato 8 aprile.
Stage di legatoria presso  i locali del Comune di Coniolo (AL), sabato 8 aprile con orario 14-18.
Domenica 9 aprile.
Stage di acquerello “en plein air” dal belvedere di Coniolo dove lo sguardo abbraccia colline, risaie e le maestose Alpi sullo sfondo.  Orario 10-18, pranzo al sacco a cura dei partecipanti.
 
ISCRIZIONE
Costo di iscrizione allo stage di legatoria e acquerello 60 euro, numero minimo di partecipanti 6 massimo 16
L’iscrizione allo stage dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo lorenzodotti58@gmail.com non oltre la data del 7 marzo  2017.
 
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829 
http://lorenzodottisketcher.blogspot.it/
 
 

lunedì 13 marzo 2017

Vademecum del perfetto Orchid-Watcher



Vademecum del perfetto Orchid-Watcher
Ricercatori di orchidee la stagione è cominciata, chiappe all’aria in mezzo ai prati a cercare le meraviglie! Ecco qualche suggerimento sui materiali  che il perfetto Orchid-Watcher non può dimenticare!!



1)    Binocolo, indispensabile per la ricerca a lungo raggio dove l’occhio non arriva.
2)    Cartina geografica dettagliata, scala 1:25000/10000. Non sempre il GPS-georeferenziatore  riesce a funzionare in natura soprattutto in ambienti coperti come i boschi, risulta allora indispensabile una cartina dettagliata per localizzare correttamente il punto in cui ci troviamo noi e le orchidee.
3)    Cartina geologica, fondamentale per non perdere tempo in terreni poco idonei per talune specie:  molte orchidacee amano il calcare altre i terreni acidi.
4)    Macchina fotografica, anche una piccola compatta va bene per documentare la presenza di orchidacee purché munita di un buon super-macro.
5)    Lentino ottico, per osservare da vicino alcuni  particolari di micro-morfologia che a occhio nudo non sono apprezzabili.
6)    Quaderno per appunti, per segnare le specie osservate durante l’escursione effettuata, magari suddividendole per stazione ed inserendo il maggior numero di dati possibili (esempio: località, altitudine, ambiente, fenologia, esposizione ecc.)
7)    Un metro per misurare fiori, pianta, stazione ecc.
8)    GPS, per georeferenziare con precisione la stazione scoperta, in caso di assenza di segnale (nei boschi per esempio) utilizzare la cartina geografica.
9)    Una guida illustrata sulle orchidee spontanee
10) Altri accessori utili per godere della giornata al meglio: un panino e una birretta in buona compagnia!


Qui sul sito dell’ISPRA potete consultare le carte geologiche in scala 1:100000 di tutto il territorio nazionale:
Carta Geologica d'Italia



Carta Geologica d'Italia 1:100000

Per la guida da utilizzare sul campo segnaliamo la futura uscita (primavera 2017) del libro:

"Orchidee del Piemonte, atlante e guida al riconoscimento" 
D. Bombonati, L. Dotti, A. Isaja, A. Selvaggi
Edizioni Boreali 2017
 
Quasi 300 pagine ricche di disegni,  fotografie e la  distribuzione cartografica delle 86 specie presenti nel territorio regionale!
 

Orchidee del Piemonte, atlante e guida al riconoscimento
D. Bombonati, L. Dotti, A. Isaja, S. Selvaggi

Non dimenticate di scrivere  su un quaderno il maggior numero possibile di informazioni ed eventualmente disegnare dettagli sul portamento della pianta, sul fiore o altri particolari che vi hanno colpito durante l'osservazione in natura.


Lorenzo Dotti, quaderno di campo




venerdì 3 marzo 2017

Disegnare Capraia. Corso di acquerello "en plein air" 18/21 maggio 2017



Disegnare Capraia.
Corso di acquerello "en plein air", Isola di Capraia 18/21 maggio 2017
 
L’Isola di Capraia stupisce e incanta sempre per la sua grande biodiversità, che esplode in primavera nello spettacolo delle fioriture e della migrazione degli uccelli.
Capraia per Lorenzo Dotti non ha segreti, la conosce da oltre 30 anni, ma ogni volta che ci torna si meraviglia della sua rara bellezza; sarà la vostra guida lungo i sentieri che conducono a panorami da mozzafiato: le falesie della costa occidentale, lo Zurletto e l’Ex Colonia Penale. Paesaggi da riprodurre sulla carta immersi nella macchia e nei suoi odori, concentrandosi sui colori e sulle forme da riprodurre e dimenticando la “civiltà”, da qui così lontana.
Quattro giorni in natura per disegnare dal vivo paesaggi, fiori, i riflessi del mare, gli orizzonti e le nuvole, le barche del porto, l’alba e gli uccelli.
 
 
Programma     
Giovedì 18 maggio
Ore 12,30 ritrovo del gruppo alla biglietteria Toremar al Porto Mediceo di Livorno.
Ore 13,45 partenza del traghetto – durata del viaggio h 2,45
In navigazione primi esercizi ad acquerello: la nave, il porto, i colori del mare.
Ore 16,30 arrivo all’isola, sistemazione.
Ore 18,00 ritrovo alla Chiarantjna - Aperitivo e presentazione del corso
Ore 20 cena al Ristorante La Garitta al Porto, per gustare le prelibatezze “tutto mare” di Angela e Stefano.
 
 
 
Venerdì 19 maggio Ore 8,30 Colazione alla Chiarantjna
Mattino: panorama dal belvedere della Bellavista
Pomeriggio: Cala dello Zurletto
Dalla Bellavista lo sguardo spazia a 360° sui diversi elementi che compongono il paesaggio capraiese; è uno sguardo privilegiato verso un tratto di costa incontaminata, il mare, le isole dell’arcipelago toscano, le montagne, la macchia mediterranea e il piccolo paese inserito nel contesto naturale.
Pomeriggio: i colori di Capraia alla Cala dello Zurletto. Rientro al paese per il sentiero del Reganico, un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea.
Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.
Ore 20. Cena all’Ittiturismo “il Carabottino” pesce pescato da Antonio e cucinato con passione da sua moglie Siria.
 
 
 
Sabato 20 maggio Ore 8,30 Colazione alla Chiarantjna
Escursione: Ex Colonia Penale.
Percorreremo la vecchia strada dell’Ex Colonia Penale fino alla località le Stalle dalla quale si gode il panorama sulla baia del porto e le montagne che incorniciano il vado del Porto. Salendo l’ambiente è caratterizzato dagli imponenti muri di pietra che delimitano vasti terrazzi erbosi, anticamente coltivati, ed oggi pascoli preferiti dai mufloni e luogo di sosta per numerosi uccelli in migrazione. Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.
Ore 19,30 Cena all’Agriturismo Valle di Portovecchio, nell’ex colonia Penale, da Massimo e Rossana. Si possono gustare piatti appetitosi con le verdure del loro orto, formaggi toscani abbinati alle loro marmellate, pesce. (Distanza 2 km c.a. dal Paese)

 
 
 
Domenica 21 maggio Ore 8,30 Colazione alla Chiarantjna
Mattino: giro dell’Isola in barca
Con Giovanni a bordo della motobarca Margò potrete osservare la costa dell'isola: a picco, frastagliata ed erosa dalle forti mareggiate, ricca di grotte e anfratti la costa di ponente, più dolce e accogliente quella di levante. Appassionanti incontri ci riserva questa escursione: il raro ed elegante Gabbiano corso, i voli acrobatici del Falco pellegrino, i simpatici tuffi del Marangone dal ciuffo, i volteggi del Falco pescatore. Sosta obbligata a Cala Rossa per osservare i colori a contrasto dello spaccato grigio/rosso del vulcano dello Zenobito, con l'omonima Torre a guardia della punta sud dell'Isola. Visita alla zona di Riserva Integrale del Parco Nazionale e sosta nelle grotte dell'isola. Per chi lo desidera possibilità di un bellissimo bagno nel mare più limpido e vivo del Mediterraneo!
Tarda mattinata/pomeriggio: disegnare al porto, riflessi, barche, il faro e la Torre cinquecentesca.
Pranzo al sacco a cura dei partecipanti
Ore 17,45 partenza da Capraia- ore 20,30 arrivo a Livorno.

TECNICHE TRATTATE Acquerelli, disegno al tratto matita e drawing pen waterproof
 

 QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: € 450.00 - Soggiorno di 4 giorni/3 notti
La quota di partecipazione comprende:
N. 3 pernottamenti in appartamenti da 4/6 posti letto
N. 3 colazioni
N. 3 cene
N. 1 aperitivo (giovedì) alla Chiarantjna
Giro dell’isola in barca
le lezioni del corso tenute da Lorenzo Dotti per l’intera durata del soggiorno.

La quota non comprende i pranzi al sacco, il biglietto del traghetto e tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”
Possibilità di sistemazione in appartamento da 2 posti letto con supplemento di 20 euro a persona.

Il corso è aperto a principianti ed esperti disegnatori, di età superiore ai 14 anni.
Numero minimo di partecipanti 8 massimo 15.
La richiesta di iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo: lorenzodotti58@gmail.com non oltre la data 30 aprile 2017.
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829

Per informazioni sulla logistica soggiorno: Agenzia Viaggi Parco 0586905071 -349 3033411 agparco@tin.it informazioni sull’isola di Capraia www.isoladicapraia.it