giovedì 23 gennaio 2020

Laboratori di Legatoria e cartonnage, febbraio 2020




Laboratori di Legatoria e cartonnage 
9 e 23 febbraio 2020 
Presso lo studio di Lorenzo Dotti 
Fraz. Civignola, Casalborgone (TO)

Immersi nella quiete della piccola frazione di Civignola nel comune di Casalborgone si svolgeranno nelle domeniche del 9 e 23 febbraio 2020, due laboratori dedicati alla legatoria e al cartonnage.


1.    LABORATORIO DI LEGATORIA, 9 FEBBRAIO 

I quaderni di campo sono gli indispensabili compagni di viaggio degli artisti paesaggisti, veri protagonisti di tante uscite in natura, testimoni di belle pennellate all’aperto,  a dipingere paesaggi, architetture, nuvole, prati fioriti  e tanto altro. Sotto la guida di Lorenzo Dotti i partecipanti allo stage impareranno a rilegare il proprio Sketchbook (Quaderno di Campo).

Materiale fornito ad ogni iscritto.
Occorrente per la rilegatura del Quaderno di campo di 46 pagine comprensivo di:
. Carta  da acquerello per il quaderno formato 19 x 26 cm
. Cartone rigido per la copertina
. Pieghetta in legno indispensabile per tutte le lavorazioni di legatoria 
. Spago sfilacciabile 



I partecipanti allo stage di legatoria dovranno procurarsi i seguenti materiali:
. Matita e squadretta
. Cutter (taglierina) con lama da 9 mm
. Confezione di colla vinilica (Vinavil) da 250 gr.
. Stoffe e pelli leggere assortite per la copertina (NO CUOIO)
. Pennello piatto da pittura murale largo 25/30 mm
. Ago da lana, filo robusto per cucire
. Contenitore di plastica (tipo confezione gelato famiglia) per la preparazione
  della colla.
.Vecchi giornali


PROGRAMMA

Lo stage di legatoria si svolgerà presso  lo studio di Lorenzo Dotti in Strada Civignola 32, Casalborgone (TO) domenica 9 febbraio dalle ore 9,30 alle 18.
Costo di iscrizione allo stage di legatoria comprensivo della lezione,  produzione del quaderno e materiali forniti sopra elencati € 45, numero minimo di partecipanti 6 massimo 12
Dovendo procurare la carta occorrente per i quaderni, i partecipanti devono darmene conferma entro il 2 febbraio.



2.    LABORATORIO DI CARTONNAGE, 23 FEBBRAIO 

Realizzazione di una cartella porta disegni in cartone rivestita con carte decorate, utile per archiviare i nostri acquerelli o per riporre i fogli da acquerello durante le uscite “en plein air” e di una cornice in cartone rivestita con carte decorate per esporre acquerelli, fotografie e stampe.

Materiale fornito ad ogni iscritto.
Occorrente per realizzazione di cartella porta disegni e cornice da tavolo o muro comprensivo di:
. Carta decorate per il rivestimento, e fettuccia colorata
. Cartone rigido per la cartella porta disegni formato 21 x 30
. Cartone rigido per la cornice da tavolo formato 18 x 23


I partecipanti allo stage di cartonnage dovranno procurarsi i seguenti materiali:
. Matita e squadretta
. Cutter (taglierina) con lama da 9 mm
. Confezione di colla vinilica (Vinavil) da 250 gr.
. Pennello piatto da pittura murale largo 25/30 mm
. Contenitore di plastica (tipo confezione gelato famiglia) per la preparazione
  della colla.
.Vecchi giornali


PROGRAMMA

Lo stage di cartonnage si svolgerà presso  lo studio di Lorenzo Dotti in Strada Civignola 32, Casalborgone (TO) domenica 23 febbraio dalle ore 9,30 alle 18 
Costo di iscrizione allo stage di legatoria comprensivo della lezione,  produzione della cartella porta disegni,  cornice  e materiali forniti sopra elencati € 35, numero minimo di partecipanti 6 massimo 12

ISCRIZIONE AI LABORATORI

 L’iscrizione ai laboratori dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo  lorenzodottisketcher@gmail.com  non oltre la data del 2 febbraio 2020.
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829
La partecipazione ai laboratori sarà anche un occasione per sfogliare i numerosi carnet de voyage di Lorenzo, conservati gelosamente nel suo studio.



mercoledì 22 gennaio 2020

Dipingere a Torino, corso di acquerello en plein air



DIPINGERE TORINO
ARTE ED ELEGANZA BAROCCA
Corso di acquerello en plein air 2/5 aprile 2020





In occasione della grande mostra “Andrea Mantegna, rivivere l’antico, costruire il moderno” ospitata a Palazzo Madama, propongo uno  stage di acquerello di quattro giorni nella mia città,   ricca di cultura, sorprendente  e vitale,  incoronata da bellissime montagne. Lo stage permetterà di “assaggiarne”  i  luoghi  topici tra Centro storico, fiume e collina. Palazzo Reale, Palazzo Carignano, sede del primo Parlamento italiano, la Villa della Regina e il Castello del Valentino sono tutti iscritti al patrimonio mondiale dei  siti UNESCO Residenze Sabaude; insieme al la Mole Antonelliana e al Po, icone della città, offrono infiniti spunti per tradurre in disegno e colore uno sguardo appassionato alla storia e al paesaggio di Torino.
Non ultime, sollecitazioni gustative dal patrimonio eno-gastronomico piemontese.




PROGRAMMA

2 APRILE: ritrovo h. 10 alla Caffetteria Reale (Piazzetta Reale 1),  per entrare subito nello spirito della città sabauda e presentare il  corso.
Trasferimento in Piazza Carignano e esercizi sulle architetture barocche. Pranzo street food.
            Pomeriggio tra i  Giardini Reali, il Duomo e la Porta Palatina
            Cena presso il ristorante  Sotto la Mole
3 APRILE: al mattino visita guidata alla Mostra su Andrea Mantegna a Palazzo Madama. Pranzo street food.
            Pomeriggio: esercizi intorno alla Mole Antonelliana.
Prima di cena: Tre Rossi Piemontesi, un assaggio speciale di una selezione di vini presentati  da Davide Panzieri,  responsabile  per il Piemonte della Guida Slow Wine,  uno dei grandi assaggiatori di vini d’Italia, naso speciale e  memoria olfattiva straordinaria .
            Cena al ristorante Sotto la Mole
4 APRILE: giornata “lungo il fiume e tra gli alberi”. Esercizi lungo il  Po ed i suoi ponti, al Castello del Valentino e al Borgo Medioevale . Pranzo al sacco.
            Cena al ristorante Sotto la Mole
5 APRILE: al mattino esercizi dal Monte dei Cappuccini, con un eccezionale panorama sulla città. Pranzo al sacco.
            Pomeriggio alla Villa della Regina a disegnare le architetture juvarriane e i giardini.
            Ore 17 termine del corso.




QUOTA INDIVIDUALE DI  PARTECIPAZIONE  € 476

La quota comprende:
                    il corso di acquerello
                    3 cene presso il ristorante Sotto la Mole, Via Montebello 9, ai piedi della Mole Antonelliana
                    degustazione di vini rossi Piemontesi con Davide Panzieri, responsabile  Piemonte e redattore della Guida Slow Wine 
La quota non comprende:
                    i pernottamenti
                    i pranzi
                    le visite a pagamento programmate
                    tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

SOLO CORSO € 300, senza cene e degustazione vini rossi

Il corso è aperto a principianti ed esperti  disegnatori, di età superiore ai 14 anni. 
 Dovendo prenotare con largo anticipo la visita guidata alla mostra di Mantegna, l’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail entro la data del 14 febbraio al seguente indirizzo: lorenzodottisketcher@gmail.com , contestualmente andrà versata la caparra.

Di seguito un elenco di strutture selezionate e consigliate per i pernottamenti, in centro di Torino:





venerdì 27 dicembre 2019

Vanna, un sorriso contagioso




Ciao Vanna,
chi ti ha conosciuto conserva sicuramente bei ricordi di te, e ti ricorderà sempre per quel sorriso contagioso che ti caratterizzava.
Dietro a quella falce di luna sul tuo volto c'era gentilezza, amore e un meraviglioso pizzico di follia
che ha contagiato tutti quelli che ti hanno incrociata nella tua lunga vita.
Ma noi figli ti ricordiamo anche per per un regalo immenso che già in tenera età ci hai omaggiato:
la passione per le Arti.
Abbiamo vissuto a pane e arte e abbiamo appreso da te a usare tutti i sensi per approfondire le nostre
conoscenze: educando le orecchie ad ascoltare la musica, educando gli occhi a perdersi dentro a un quadro. Te ne siamo grati.

Giovanna Pagano Pogatschnig in Dotti (per tutti Vanna) 28 febbraio 1927-24 dicembre 2019












lunedì 23 dicembre 2019

Esercizio n. 17 dipingere in controluce



Quando  le ombre dominano sul soggetto da realizzare dobbiamo concentrarci sui punti di luce cercando di non perderli durante le stesura del colore. Il soggetto è l'incantevole Chiesa di San Pietro a Porto Venere che al mattino d'inverno si presenta quasi tutta in ombra con pochi punti di luce, soprattutto sul culmine dei muri in pietra a secco che lasceremo bianchi per dare profondità e scandire meglio i piani. Proprio qui si svolgerà nella primavera del 2020 un corso di acquerello nella cornice unica di Porto Venere (Patrimonio Unesco) tra caruggi, castello, porticciolo e la piccola isola di Palmaria, a breve il programma.

Esercizio realizzato con Watercolor White Nights, nomi e numerazione seguono quindi la cartella colori White Nights.


Paletta colori White Nights utilizzati per l’esercizio.



1. Il soggetto da riprodurre,controluce su San Pietro, Porto Venere


2. Disegno a matita e tratteggio delle zone in ombra


3. Mescola Nero neutro 805 e Magenta 324  più o meno intenso per
le zone in ombra
4.  Mescola Blu oltremare 511 e Azzurro 509 per il cielo in alto,
Azzurro chiaro 509 per il cielo in basso,
mescola Blu oltremare 511 e Verde oliva scuro 725 per il mare


5. Velatura di Rosso inglese molto diluito su gran parte delle architetture e
delle nuvole
6. Mescola Verde smeraldo 713 e Nero neutro 805 per l'Agave e vegetazione in
basso a destra, Ocra chiara 218 per il cespuglio a sinistra dell'Agave.
Rinforzare parte delle zone in ombra con  Mescola Nero neutro 805 e Magenta 324,
rinforzare con Rosso inglese 321 diluito parte del lastricato che conduce alla chiesa.
Voilà il gioco è fatto!

Qui sotto trovate il link a tutti gli esercizi finora pubblicati

domenica 17 novembre 2019

Dipingere in Salento




DIPINGERE IN SALENTO 
corso di acquerello “en plein air” 13/17 maggio 2020 

IL SALENTO DA LECCE BAROCCA AD OTRANTO PORTA D’ORIENTE, 
L’ORO DELLA PIETRA, L’AZZURRO DEL MARE 



La costa adriatica del Salento è uno dei litorali più rinomati e spettacolari d’Italia, con tratti di natura incontaminata dominati da bianche scogliere che si innalzano su un mare dai colori tropicali.
La Terra d’Otranto è un concentrato di straordinaria bellezza tra paesaggi naturali e un patrimonio storico e architettonico di immenso interesse.
Dipingeremo tra i resti monumentali degli insediamenti dell’Età del Bronzo, nelle piazze e nelle strade barocche di Lecce e nel centro storico di Otranto, l’estremo oriente d’Italia; ci immergeremo negli affreschi bizantini dell’Abbazia romanica di Cerrate e nelle creazioni pittoriche degli artisti neolitici della Grotta dei Cervi.
Le rocce, i faraglioni, le piscine naturali, le grotte, i colori del mare offriranno infiniti spunti di riflessione artistica. 


Lecce, Piazza del Duomo. Acquerello di Lorenzo Dotti


PROGRAMMA
IL CORSO È LIMITATO A 12 PARTECIPANTI.


Mercoledì 13 maggio: arrivo dei partecipanti all’aeroporto di Brindisi.
Noleggio di auto e trasferimento presso la Masseria dei Monaci a Otranto, dove si alloggerà e si cenerà nell’annesso Ristorante Il Gambero per tutta la durata del corso. 
Questo  il link della:   Masseria dei Monaci
Dopo la sistemazione nella residenza presentazione del corso e primi esercizi sul litorale a pochi minuti di auto dalla Masseria, tra Cala d’Orte e il Faro di Capo d’Otranto.
In serata rientro e cena alla Masseria.

Giovedì 14 maggio: Otranto, la Porta d’Oriente: trasferimento in auto ad Otranto e giornata dedicata a dipingere nei luoghi simbolo della città; il Centro Storico e la Cattedrale di Santa Maria Annunziata con lo spettacolare Mosaico Pavimentale del 1165 raffigurante “l’Albero della Vita”, che ricopre tutta la navata principale. il Castello Aragonese in cui sarà possibile effettuare una visita virtuale della Grotta dei Cervi di Porto Badisco con le sue raffigurazioni pittoriche risalenti al Neolitico; la passeggiata sul Lungomare degli Eroi, che ricorda il massacro di 800 cittadini avvenuto nell’agosto 1480 quando una flotta Turca sbarcata sul litorale conquistò la città.
Pranzo street food. In serata rientro e cena alla Masseria.

Venerdì 15 maggio: la costa salentina tra S. Foca e Torre Sant’Andrea: giornata dedicata a dipingere lungo il litorale adriatico tra spiagge e scogliere; esercizi tra l’area archeologica di Roca Vecchia, con i resti delle imponenti fortificazioni dell’insediamento dell’età del Bronzo; la Grotta Poesia Grande, una delle piscine naturali più belle del mondo e la Grotta Poesia Piccola, con figurazioni preistoriche, testi messapici e latini, temi figurativi tipici del culto presso le civiltà minoico-micenee; la costa di Sant’Andrea, frastagliata da spiagge e faraglioni, scolpita dal mare e dal vento.
Pranzo street food. In serata rientro e cena alla Masseria.

Sabato 16 maggio: il Barocco leccese. Al mattino trasferimento in auto a Lecce, città color del miele, dove passeremo la giornata tra palazzi, vicoli , piazze e chiese, dipingendo sontuose facciate barocche e balconi e terrazze dai colori caldi e dorati scolpiti nella tipica pietra salentina, detta pietra leccese (o leccisu). Estremamente morbida da lavorare addirittura con un semplice coltello, questo particolare materiale ha concesso agli scalpellini grande libertà, permettendo per esempio le straordinarie decorazioni della Basilica di Santa Croce.
Pranzo street food. Rientro in serata e cena alla Masseria.

Domenica17 maggio: visita all’Abbazia di Cerrate, bene FAI, fondata tra la fine dell’XI e gli inizi del XII secolo e ornata da un prezioso ciclo di affreschi bizantini . Spuntino ed esercizi all’Abbazia.
Ore 14,30 trasferimento all'aeroporto di Brindisi e fine del corso. 

Torre di Sant'Andrea, acquerello di Lorenzo Dotti



QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE € 815,00

La quota comprende:

• 4 pernottamenti con prima colazione presso Masseria dei Monaci a Otranto in camera doppia uso singola
• 4 cene presso il ristorante Il Gambero/ Masseria dei Monaci a Otranto
• Noleggio di auto per gli spostamenti in loco
• il corso di acquerello
Per il soggiorno presso la Masseria dei Monaci a Otranto sono riuscito a spuntare un prezzo di favore, purché la prenotazione avvenga entro e non oltre il 30 dicembre.

La quota non comprende:

• i pranzi
• le visite a pagamento programmate
• tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

Il corso è aperto a principianti ed esperti disegnatori, di età superiore ai 14 anni. L’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo: lorenzodottisketcher@gmail.com entro la data del 30 dicembre; contestualmente andrà versata la caparra.




martedì 22 ottobre 2019

Quaderni di viaggio in mostra a Cuneo




Taccuini, quaderni di campo, sketchbook, compagni fedeli di tante avventure in natura. Ci si disegna sopra solo quando loro decidono che è il momento giusto, che la luce è quella adatta, che le ombre sono perfette, che è il momento di cogliere l’attimo. E allora si aprono e mano, pennello, colori e quaderno si uniscono in armonia cercando di riportare sul foglio, su quel foglio, le sensazioni che ti circondano, in quel giorno, a quell’ora, in quel determinato luogo. A volte stanno chiusi, si rifiutano di farsi imbrattare per le atmosfere sciatte che li circondano, altre volte si negano perché tutto intorno è talmente bello che vale la pena goderselo l’ambiente e la giornata senza affaticare carta e colori.






Per vedere quasi 40 anni di quaderni di campo venite a Cuneo a visitare la mostra:


CuneoVualà presenta la mostra
IN VIAGGIO COL QUADERNO
I carnets de voyage di LORENZO DOTTI
A cura di Ivana Mulatero
Fondazione Peano, Corso Francia 47, Cuneo
Visitabile dal 18 ottobre/17 novembre dal giovedì alla domenica dalle 15,30 alle 18,30










lunedì 14 ottobre 2019

Dipingere alla Belle- Île, 19/26 giugno 2020


Dipingere alla Belle- Île,
anima selvaggia della Bretagna
19/26 giugno 2020


19 settembre 2018.
L’odore dell’oceano è intenso come non ho mai percepito altrove, il mare anche se calmo rompe le sue onde lunghe di ponente sulla costa frastagliata dai fondali bassi e rocciosi che alzano nuvole bianche e cotonose; il sole è caldo e sono li, seduto nello stesso punto dove Monet 133 anni fa si emozionò per tanta forza della natura. Guardo con stupore questa natura mescolata di roccia, mare e cielo e un brivido di gioia mi avvolge come la brezza salmastra intorno, poi cerco di riportare sulla carta quello che provo, lasciando che le mani scorrano sul foglio.
Come Monet altri grandi pittori e artisti rimasero incantanti da questa natura così indomita e dai forti contrasti: Henri Matisse, Henry Moret, John-Peter Russell, Constantin Kousnetzoff, Maxime Maufra, Georges Clairin, Victor Vasarely e la Divina Sarah Bernhardt.
Seguendo le loro tracce torneremo nei luoghi prediletti dagli artisti del passato per vivere insieme le emozioni oceaniche che la Belle- Île sa regalare.



Belle- Île, Enez Ar Gerveur in bretone, è la più grande di quella manciata di isole sparse nell’oceano Atlantico a 14 chilometri dalla Presqu’ île de Quiberon, sulla Côte Sauvage.
E’ una terra di contrasti: dall’armonia dei campi coltivati dell’interno al litorale selvaggio battuto dal vento, dove si alternano rocce multiformi, falesie e spiagge incontaminate.
Sempre ha ispirato gli uomini: per secoli pirati e corsari l’hanno assalita per depredare monasteri e chiese, le armate inglesi e olandesi hanno cercato di impadronirsene per conquistare un avamposto di fronte ai porti di Lorient e  Nantes. I pescatori di sardine e crostacei hanno battuto i suoi mari burrascosi. Artisti e pittori, da Monet a Flaubert a Sarah Bernardt, hanno reso il suo nome famoso in tutto il mondo.

IL CORSO, DATA LA SUA PARTICOLARITÀ, È LIMITATO A 12 PARTECIPANTI.

Passeremo sei giorni a cercare lo spirito del luogo, a dipingere sulle tracce dei grandi artisti che si sono arresi al suo fascino selvaggio.

PROGRAMMA.
Venerdì 19 giugno. Ritrovo in giornata del gruppo a Vannes presso l’Hotel Mercure****, passeggiata e sketching nel centro storico di Vannes; cena presso una trattoria sul porto.
Sabato 20 giugno. Ore 8,20: imbarco per la Belle-Île dalla Stazione Marittima (nei pressi dell’Hotel) con la Compagnie du Golfe. La traversata, della durata di due ore, permetterà di percorrere il Golfo di Morbihan, classificato tra le più belle baie del mondo, costellato di decine di isole e isolotti.
Ore 10,30: arrivo al porto di Le Palais (Belle-Île). Trasferimento del gruppo in auto al Residence Le Hameau du Phare a Kervilahouen. Pranzo leggero al Residence.
Ore 14: trasferimento a Port Goulphar e primi esercizi nel santuario dei pittori impressionisti.
Ore 20: cena presso il residence. Dopo cena se ne abbiamo ancora voglia tramonto da sogno a Port Goulphar.
Domenica 21 giugno, 8,30: colazione.
La costa sud occidentale: mattina nell’incantevole cornice della Pointe de Pouldon. Pranzo veloce a Locmaria. Pomeriggio: esercizi tra la chiesetta di Locmaria e Port Maria. 
Ore 20: cena presso il Residence.
Lunedì 22 giugno, Ore 8,30 colazione.
Giornata Claude Monet: i luoghi degli Impressionisti. Trasferimento alle Aiguilles di Port Coton. Pranzo al sacco. Pomeriggio al faro della Pointe du Talut.
Ore 20: cena presso il Residence.
Martedì 23 giugno, Ore 8,30 colazione.
Giornata Sarah Bernhardt: i luoghi della Divina Sarah. Trasferimento alla Pointe de Poulains: esercizi tra il tombolo, il faro, le spiagge e le rocce multiformi della Pointe de Poulains.
Pranzo al sacco e visita al Musée Sarah Bernhardt. Pomeriggio a Sauzon: esercizi al porto.
Ore 20: cena a Sauzon al ristorante Abri côtiere. Tramonto fotografico alla Pointe de Poulains.
Mercoledì 24 giugno. Ore 8,30: colazione.
Giornata Vauban: le grandi architetture militari. Trasferimento a Le Palais: visita alla Citadelle Vauban; esercizi dal forte guardando la baia. Pranzo al sacco. Pomeriggio esercizi sul porto di Le Palais tra barche e fari.
Ore 20: Cena al porto di Le Palais Ristorante Le Goeland.
Giovedì 25 giugno. Ore 8,30 colazione.
La costa nord occidentale: Plage de Donnant. Pranzo al sacco. Pomeriggio: il fiordo di Ster Ouen.
Ore 20: cena presso la miglior creperie delle Belle île, Crêperie Coton, Kervilahouen.
Venerdì 26 giugno. Al mattino trasferimento  a Le Palais e imbarco per Quiberon. Rientro in Italia.




LA CASA DEL NOSTRO SOGGIORNO

Le Hameau du Phare si trova a Kervilahouen, una piccola frazione di Bangor, dove Claude Monet soggiornò nell’autunno del 1886 realizzando 39 splendide tele che ritraggono la costa più affascinante dell’isola a circa un chilometro di distanza da questa piccola frazione.  
Le Hameau du Phare è un residence in stile bretone, composto da quattro case su due piani disposte a corte su un gradevole giardino. Ogni casa è composta da un ampio soggiorno aperto sulla cucina e tre camere ognuna con bagno privato e vasca jacuzzi esterna.  A disposizione uno spazio di lavoro e di ritrovo, una grande sala comunitaria dove ceneremo e faremo colazione, una sala home cinema e uno spazio fitness.

QUOTA INDIVIDUALE DI  PARTECIPAZIONE

€ 1.297,00
La quota comprende:
·         1 pernottamento con prima colazione presso l’Hotel Mercure**** a Vannes in camera doppia uso singola o per una coppia
·         6 pernottamenti con prima colazione presso  Le Hameau du Phare a Kervilahouen
·         Noleggio di auto per gli spostamenti sull’isola
·         il corso di acquerello

Per il soggiorno sull’isola sono riuscito a spuntare un prezzo di favore, purché  la prenotazione avvenga entro e non oltre il 20 ottobre.

La quota non comprende:
·         i pranzi e le cene
·         le visite a pagamento programmate
·         i trasporti A/R  Vannes/ Belle- Île - Belle- Île /Quiberon
·         tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

Sono in corso di organizzazione tre cene con catering presso il residence che dispone di cucina accessoriata e di un’ampia sala per pranzare e stare in compagnia.
Le altre cene si faranno in diverse località dell’isola (Bangor, Le Palais e Sauzon) presso ristoranti, brasserie e creperie.

Il corso è aperto a principianti ed esperti  disegnatori, di età superiore ai 14 anni.
Data la notorietà e l’alto afflusso di turisti nell’isola nei mesi estivi, l’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo: lorenzodottisketcher@gmail.com  entro la data del 20 ottobre; contestualmente andrà versata la caparra.

Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti  3334648829


COME ARRIVARE ALLA BELLE- ÎLE


 ANDATA 19 giugno 2020
DA MILANO
VOLO DIRETTO Easy jet Milano-Nantes h. 10,40-12,25
Trasferimento con minibus dall’aeroporto di Nantes all’Hotel Mercure di Vannes
TRAGHETTO (mattina del 20) da Vannes a Le Palais

RITORNO 26 giugno 2020
TRAGHETTO al mattino Le Palais-Quiberon
Trasferimento con minibus da Quiberon all’aeroporto di Nantes
VOLO DIRETTO Easy jet Nantes-Milano h. 15,10-16,50

Il volo diretto Easy jet Milano-Nantes A/R è l’unico senza scalo dall’Italia nella fascia oraria mattutina, ed è anche il più economico: 54€!!