giovedì 12 settembre 2019

Dipingere la luce



Dipingere la luce
Atelier d’Artista

A cura di Urban Sketchers Milano, nell'ambito del Fabriano Festival del Disegno

Milano, Castello Sforzesco, Sala Bertarelli 14 settembre 2019 ore 11/13

Terapia per il corpo e per l’anima, dipingere “en plein air” è il modo migliore per rappresentare dal vero paesaggi e architetture imparando a riconoscere le forme, i colori e le luci reali, ma significa anche riportare sulla carta le atmosfere e le emozioni  di quel luogo in quel particolare momento.
Laboratorio di disegno dal vero per adulti.

ATELIER D’ARTISTA – a numero chiuso, su prenotazione all’InfoPoint nel giorno stesso dalle ore 9.30. pochi posti disponibili.

Qui sotto link al programma della manifestazione:



venerdì 30 agosto 2019

Dipingere al Lago d'Orta




Dipingere al Lago d’Orta 

corso di acquerello “en plein air” 11/13 ottobre 2019


Il Lago d’Orta si allunga tra piano e montagne, dagli aspri rilievi della Valgrande alla pianura novarese e milanese, incorniciato da dolci colline boscose. Sulle sue acque si affaccia una manciata di pittoreschi borghi e nel suo cuore è custodita l’isola di San Giulio, luogo strategico e avvolto da leggende sin dal Medio Evo, con i suoi vicoli tortuosi e il gioiello romanico della basilica omonima. Dipingeremo il bellissimo borgo di Orta, sulla sponda orientale del lago: la piazza affacciata sulle acque, il porticciolo d’imbarco, il palazzo del Broletto, affrescato e porticato, le vie e le scalinate che offrono bellissimi scorci. Il Sacro Monte di Orta, patrimonio Unesco, che domina il borgo dall’alto: Il percorso di venti cappelle dedicate a episodi della vita di San Francesco d’Assisi, con affreschi e sculture dipinte, è immerso nell’ombra del bosco e offre una vista magnifica sul lago. Lo straordinario paesaggio dal santuario della Madonna del Sasso situato sulla cima di un roccione granitico a strapiombo sul lago d’Orta. Dal porticciolo di Pella, sulla sponda occidentale del lago, avremo un’altra prospettiva sull’isola e sui colori delle acque.

Orta San Giulio, Palazzotto della Comunità o Broletto (Sec. XV)


PROGRAMMA
Venerdì 11 ottobre: ritrovo ore 10 a Orta San Giulio in piazza Motta, davanti al Broletto; giornata a dipingere il borgo, le vie, l’acqua
Pranzo al sacco o in uno dei tanti punti di ristoro del borgo
Ore 18: in auto si raggiunge l’Albergo La Seca a Alzo di Pella (15min)
Cena presso il ristorante l’Imbarcadero a Pella

Sabato 12 ottobre: ore 9, imbarco da Pella per l’Isola San Giulio. Visita e sketching
ore 12 imbarco per Orta San Giulio
Pranzo al sacco nel borgo
Nel pomeriggio esercizi al Sacro Monte d’Orta
ore 18,30 imbarco ad Orta e rientro in barca a Pella.
Cena presso il ristorante l’Imbarcadero

Domenica 13 ottobre: ore 9 si raggiunge in auto il Santuario della Madonna del Sasso. Esercizi sul paesaggio.
Pranzo al sacco
Pomeriggio rientro a Pella ed esercizi dal lungolago.
Ore 18: fine del corso


QUOTE INDIVIDUALI DI  PARTECIPAZIONE

Soggiorno di 3 giorni/2 notti dall’ 11 al 13 ottobre 2019 presso La Seca Antico Albergo Alzese ad Alzo di Pella
Cene presso il ristorante Imbarcadero, Pella Lago d’Orta
€ 434  comprensivi di corso, pernottamento in camera doppia uso singola, cene presso ristorante convenzionato.
€ 392 comprensivi di corso, pernottamento in camera doppia, cene presso ristorante convenzionato. 

La quota comprende:
N. 2 pernottamenti e prime colazioni presso La Seca Antico Albergo Alzese ad Alzo di Pella, Lago d’Orta
N. 2 cene presso ristorante Imbarcadero, Pella, Lago d’Orta (compreso vino e acqua )
Lezioni del corso tenute da Lorenzo Dotti per l’intera durata del soggiorno

La quota non comprende:
i pranzi al sacco
Il trasferimento in barca da Pella a Orta San Giulio e ritorno
tutto quanto non espressamente indicato nella voce “la quota comprende”

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI
Il corso si svolgerà al Lago d‘Orta e dintorni dall’11 al 13 ottobre 2019 con orario 9,30-18,00
Pernottamenti e prima colazione presso La Seca Antico Albergo Alzese ad Alzo di Pella
Cene presso il ristorante Imbarcadero di Pella

Numero minimo di partecipanti 8 massimo 14.
L’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo lorenzodottisketcher@gmail.com 
non oltre la data dell' 11 settembre 2019.
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829 

Isola di san Giulio, Lago d'Orta,
acquerello di Edward John Poynter 1898


giovedì 22 agosto 2019

Esercizio n.16 dipingere riflessi sull'acqua






Un nuovo esercizio dedicato a chi è ancora in vacanza al mare o al lago, e ai prossimi alunni del corso di acquerello "en plein air" a Trieste dove dipingeremo anche soggetti analoghi a questo. 


Qui sotto link al programma del corso Triestino:

Esercizio realizzato con Watercolor White Nights, nomi e numerazione seguono quindi la cartella colori White Nights.


Paletta colori White Nights utilizzati per l’esercizio.


1. Il soggetto da riprodurre, riflessi di barche. Porto di Trapani



2. Disegno a matita e tratteggio delle zone in ombra

3. Mescola Blu Idantrene 524  e Violetto 607 per zone in ombra,
più o meno carico a seconda dell'intensità dell'ombra e della luce

3.  Azzurro 509 nelle barche e loro riflessi

4. Mescola Rosso inglese 321 e Rosa violetto 608 nelle barche e loro riflessi

5. Rosso cadmio 302 e Verde smeraldo 713 nel peschereccio in secondo piano e suoi riflessi

6. Giallo oro nel palo del peschereccio in secondo piano,
mescola Nero 805 e Viola 607 per caricare qualche ombra e riflessi nell'acqua



Qui sotto trovate il link a tutti gli esercizi finora pubblicati

giovedì 8 agosto 2019

Dipingere Trieste, settembre 2019



Dipingere Trieste
corso di acquerello "en plein air", 6/8 settembre 2019

La bora nasce per spostamenti d’aria dovuti a differenze di pressione. Scaturisce dal punto di incontro di due climi, quello nordico e quello mediterraneo ed è quindi anche la perfetta sintesi dello spirito della città. (Mauro Covacich)

Settembre al mare a dipingere Trieste, Porta d’Oriente e crocevia di culture diverse, cercando le luci del nord sul mar Mediterraneo.
Dipingere “en plein air” è il modo migliore per rappresentare dal vero paesaggi e architetture imparando a riconoscere le forme e i colori reali. Dipingere “en plein air”  è riportare sulla carta o sulla tela le atmosfere che ti avvolgono in quel momento, in quel luogo, con quelle determinate condizioni atmosferiche. Dipingere “en plein air” è una splendida e benefica terapia per il corpo e per l’anima.
Il Workshop è dedicato a tutti gli acquerellisti dilettanti e non, desiderosi di conoscere i segreti della pittura “en plein air”.


Egon Schiele, Porto di Trieste; 1907


Programma

Venerdì 6 settembre, Trieste dall’alto: ritrovo ore 9,30 al Castello di San Giusto, esercizi tra il Castello e la Cattedrale di San Giusto

Sabato 7 settembre, una giornata al mare: ritrovo ore 9,30 al Ponte Rosso, passeggiata acquerellosa dal Canal Grande alla Marina di San Giusto

Domenica 8 settembre, una giornata al Parco e Castello di Miramare. Ritrovo ore 9,30 all'ingresso del Parco
.




Iscrizioni e informazioni

Il corso si svolgerà a Trieste dal 6/8 settembre 2019 con orario 9,30-18,00
Pranzi al sacco a cura dei partecipanti
Costo d’iscrizione al corso euro 170.
Numero minimo di partecipanti 8 massimo 14.

L’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo lorenzodottisketcher@gmail.com non oltre la data del 30 agosto 2019.
Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829

Trattandosi di un corso “en plein air” consiglio i partecipanti di dotarsi di un piccolo zainetto nel quale riporre i materiali da lavoro e un piccolo sgabello pieghevole per disegnare comodamente seduti, laddove non si trovi una panchina o un muretto.




mercoledì 10 luglio 2019

Esercizio n.15 dipingere un ruscello in montagna



Un nuovo esercizio dedicato ai vacanzieri montagnardi che cercano frescura sui bordi dei
luminosi ruscelli montani.
Esercizio realizzato con Watercolor White Nights, nomi e numerazione seguono quindi la cartella colori White Nights.

Paletta colori White Nights utilizzati per l’esercizio.


1. Il soggetto da riprodurre,  Valle di Viù tra il Malciaussia e il Rocciamelone

2. Disegno a matita e tratteggio delle zone in ombra

3. Mescola Azzurro 509 e Idantrene 524 per il cielo e le ombre in secondo piano,
Mescola Azzurro 509 e violetto 607 per le  ombre in primo piano.

4. Mescola Rosso inglese 321 e Violetto 607 per le rocce in primo piano
5. Mescola Verde giallo 718 e Verde oliva chiaro 727 per le praterie, sfumata durante la stesura
con mescola di Rosso inglese 321 e verde oliva chiaro 727

6. Mescola scura Rosso inglese 321 e violetto 607 per rinforzare le ombre in primo piano tra
le rocce, rinforzare i verdi con mescola densa Verde giallo 718 e Verde oliva chiaro 727,
Azzurro 509 per l'acqua nel torrente
Qui sotto trovate il link a tutti gli esercizi finora pubblicati

Dipingere il Monte Baldo 2019



Dipingere il Monte Baldo 
 Corso di acquerello “en plein air” 
Rifugio Monte Baldo, Avio (TN) 3/6 ottobre 2019

Come una grande nave di pietra, il Monte Baldo emerge dalla pianura e dalle acque del lago di Garda. Il suo grande valore naturalistico, storico e ambientale ne ha fatto sin dal Rinascimento una meta frequentata da botanici e naturalisti, che percorsero il "giardino d'Italia", riconoscendone la immensa biodiversità di piante ed erbe. Anche quest’anno si torna sul Monte Baldo a far ballare i pennelli, osservando e ritraendo dal vivo la sua  grande biodiversità, che attraversa nature così diverse ma vicine tra loro: dagli ulivi ai pini mughi passando per canyon e faggete secolari. Tre giorni sul Monte Baldo dove lo sguardo spazia verso orizzonti infiniti, che cambiano continuamente: valli glaciali dalle vertiginose pareti rocciose, pascoli e praterie d’alta, le Alpi Orientali che chiudono a corona tutto intorno, il più grande lago d’Italia adagiato ai nostri piedi, e tanto altro ancora. Questi sono solo alcuni dei validi motivi per venire quassù, entrare nello spirito di questa natura da sogno e cercare di riprodurla sulla  carta. Lorenzo Dotti, artista naturalista, cerca di trasmettere la sua passione per il disegno attraverso l’insegnamento, comunicando i trucchi del mestiere e la voglia di stupirsi nel disegnare una piuma, una foglia o l’orizzonte infinito davanti a voi.  Il corso di disegno ad acquerello dedicato alla pittura del paesaggio “en plein air” si terrà presso il  Rifugio Monte Baldo (www.rifugiomontebaldo.it/it) dal 3 al 6 ottobre. I partecipanti saranno seguiti da Lorenzo Dotti che seguirà e aiuterà i corsisti nella costruzione del disegno dalla traccia a matita alle pennellate finali.



PROGRAMMA del CORSO

Tre giornate da vivere intensamente nella natura del Monte Baldo. 
Giovedì 3 ottobre. Ritrovo al Rifugio Monte Baldo alle ore 15. Assegnazione delle camere e incontro preliminare sul Disegno “en plein air” 
Venerdì 4 ottobre. Paesaggi e natura tra faggi secolari e le malghe della Madonna della Neve.
Sabato 5 ottobre. Escursione al Corno della Paura a disegnare dall'alto panorami mozzafiato sulla Vallagarina e le montagne del Baldo. 
Domenica 6 ottobre. Disegnare lungo il torrente e nel bosco. Ore 15 Termine del corso
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo o altro.





ISCRIZIONI e INFORMAZIONI

Il corso si svolgerà al Rifugio Monte Baldo
dal 3 al 6 ottobre 2019 con orario 9,30 -12,30 pausa pranzo 14- 18

I costi totali a persona sono i seguenti:
Sistemazione in camera doppia euro 305,00.
Sistemazione in camera singola euro 335,00 (disponibilità limitata).

I costi comprendono le lezioni al corso tenute da Lorenzo Dotti e la sistemazione in rifugio con trattamento in pensione completa per 3 giorni.
Il corso è aperto a principianti ed esperti disegnatori, di età superiore ai 14 anni.
Numero minimo di partecipanti 8 massimo 18.

La richiesta di iscrizione al corso dovrà pervenire tramite mail al seguente indirizzo: lorenzodotti58@gmail.com non oltre la data del 30 settembre 2019

Per iscrizioni e informazioni: Lorenzo Dotti 3334648829

 





domenica 9 giugno 2019

Dipingere il Lago di Lugano



Dipingere i colori del lago di Lugano

con Lorenzo Dotti

 Gandria, Lago di Lugano 26/27 ottobre 2019



Dipingere “en plein air” è il modo migliore per rappresentare dal vero paesaggi e architetture imparando a riconoscere le forme e i colori reali. Dipingere “en plein air”  è riportare sulla carta o sulla tela le atmosfere che ti avvolgono in quel momento, in quel luogo, con quelle determinate condizioni atmosferiche. Dipingere “en plein air” è una splendida e benefica terapia per il corpo e per l’anima.
Il Workshop è dedicato a tutti gli acquerellisti dilettanti e non,  desiderosi di conoscere i segreti della pittura “en plein air” immersi nel mondo naturale, senza paura di sporcarsi e di lavorare per terra per lasciarsi trasportare appieno dalla natura del luogo.
Il workshop si svolgerà nel borgo di Gandria sul lago di Lugano il 26/27 ottobre 2019


DESCRIZIONE DEL CORSO


Dipingeremo nel borgo di Gandria, uno dei villaggi più singolari della Svizzera che sta aggrappato alla rupestre sponda del lago Ceresio ai confini con la Valsolda. Le case, viste dal lago sembrano sovrapposte luna all’altra, viste dall’alto formano un sol tetto rosso cupo che armonizza con le azzurrine acque del lago. L’interno del paese è un labirinto di stradine e porticati con selciati di pietra calcarea e gradini che scendono a lambire le acque del lago.

PROGRAMMA

SABATO 26 OTTOBRE
Ore 09.30 ritrovo a Gandria sul sagrato della chiesa di San Vigilio
A seguire  presentazione del corso e primi esercizi nel borgo del paese acquarellando pittoreschi scorci che si affacciano sul lago Ceresio e sulle montagne circostanti.

DOMENICA 27 OTTOBRE
Ore 09.30 ritrovo a Gandria sul sagrato della chiesa di San Vigilio
Comoda passeggiata lungo il sentiero che costeggia il lago, durante la quale dipingeremo i panorami sul golfo di Lugano e sul Monte S.Salvatore.
Ore 16.00 ritorno a Gandria
Ore 16.30 fine del laboratorio 


ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Il corso si svolgerà a Gandria Ticino Svizzera dal 26 al 27 ottobre 2019
Costo del corso 120 €
La quota comprende le lezioni tenute da Lorenzo Dotti,
Non sono comprese nel costo:
Pranzo al sacco del 26/27 ottobre, cena conviviale del 26 ed eventuale alloggio per chi volesse pernottare in zona la notte di sabato.
(gli interessati al pernottamento possono contattare Bruno Pinoli, mail: bruno.pinoli@bluewin che vi potrà dare delle indicazioni)

La richiesta d’iscrizione al corso dovrà pervenire tramite email al seguente indirizzo entro e non oltre il 12 ottobre: lorenzodottisketcher@gmail.com

Il corso è aperto a principianti ed esperti di età superiore ai 14 anni .
Numero minimo di partecipanti 8 massimo 14 .

Per iscrizioni e informazioni:
Lorenzo Dotti 0033 334 648829 Bruno Pinoli 0041 097 576783   

 

LORENZO DOTTI
Nato a Torino nel1958 vive e lavora nella campagna torinese e nell’Isola di Capraia (Arcipelago Toscano). Pittore animalier e illustratore naturalista, nel 2001 costituisce la Società di allestimenti museali e divulgazione scientifica “STUDIO ALCEDO”.  Dal 2000 al 2010 è stato docente di Disegno Naturalistico per il Corso di Laurea in Conservazione dei Beni culturali e ambientali presso l’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Dal 2005 Prende parte anche a progetti sperimentali di educazione ambientale per le scuole medie superiori, stimolando gli studenti a rappresentare la natura dal vivo con la tecnica dell’acquerello. Autore di diversi carnet de voyage tra cui: Isola di Capraia, Isola di Gorgona, Isola d’Elba per la collana I taccuini dell’Arcipelago Toscano (EDT, Torino), Monferrato tra colline e risaie, Tracce di Cemento per la collana Carnet del Monferrato (Edizioni Boreali).
Le sue illustrazioni sono apparse in molti libri di carattere naturalistico soprattutto ornitologico ed orchidofilo.